Federazione Coldiretti Reggio Emilia

Visita il sito Coldiretti Nazionale: www.coldiretti.it

Ricerca nel sito:

Ricerca avanzata

21/10/2011 - N.

PROSEGUE LA MOSTRA CHE RACCONTA LA BONIFICA

CONSORZIO DI BONIFICA DELL’EMILIA CENTRALE (21 ottobre 2011) – Dopo il successo dell’inaugurazione, prosegue la mostra “Architetture e Paesaggi d’acqua. Strumenti retorici, immagine costruita”, incentrata sulla tela di Marcello Nizzoli che raffigura il paesaggio della bonifica. Organizzato dal Consorzio di Bonifica dell’Emilia Centrale, l’evento si svolge in collaborazione con il “Festival Architettura 6” e con il patrocinio di Do.Co.Mo.Mo Italia (DOcumentation, COnservation of buildings, sites and neighbourhoods of the MOdern Movement) e di AAA Italia (Associazione nazionale Archivi di Architettura contemporanea).
L’opera iconografica di quasi 20 mq di estensione, che è stata ritrovata per caso, semi abbandonata, in una soffitta è custodita dal consorzio assieme ad altre tre del celebre designe industriale e scenografo.
“La mostra – spiega Marino Zani, presidente del Consorzio di Bonifica dell’Emilia Centrale – racconta lo straordinario patrimonio dell’architettura idraulica del Novecento delle Bonifiche emiliane. Sarà presentata per la prima volta al pubblico la grande tela di Marcello Nizzoli, che descrive in maniera pittorica e molto espressiva, sotto forma di mappa, il paesaggio della Bonifica”.
“La tela – precisa il presidente – rappresenta la messa in opera, allora appena concretizzata, delle sistemazioni idrauliche che hanno inventato il paesaggio contemporaneo della Pianura, dalla provincia reggiana fino a quella lombarda di Mantova”.
“Questo paesaggio d’acque – aggiunge Chiara Visentin, architetto, curatrice della mostra – ma soprattutto di architetture per le acque, viene raccontato in mostra attraverso schede conoscitive e fotografie, realizzate per il censimento che, da fine 2010 e per tutto il 2011, il Consorzio di Bonifica dell’Emilia Centrale ha creato per la valorizzazione del suo patrimonio architettonico e ambientale”.
“La mostra – prosegue –, collocata al primo piano di Palazzo del Portico o delle Bonifiche, si divide in tre sezioni: gli strumenti della retorica; architetture, comprendere il paesaggio d’acqua; nuovi itinerari, valorizzare un bene ‘invisibile’”.
La mostra resterà visitabile fino al 28 ottobre con il seguente orario: dal lunedì al giovedì dalle 9 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 17; il venerdì dalle 9 alle 13 e il sabato dalle 15 alle 18. Per ulteriori informazioni è possibile contattare il Consorzio di Bonifica dell’Emilia Centrale al numero: 0522/443251 oppure all’indirizzo e-mail: ufficio comunicazione@emiliacentrale.it o sul sito web www.emiliacentrale.it.



L’AUTORE
Marcello Nizzoli

Marcello Nizzoli (Boretto, 1887 – Camogli, 1969) è stato un designer, architetto, pittore e pubblicitario italiano. Dopo essersi diplomato all’Istituto d’Arte di Parma ha iniziato a farsi conoscere come pittore, unendosi al gruppo “Nuove Tendenze” e realizzando manifesti pubblicitari per la Campari. Negli anni Trenta ha insegnato all’Isia di Monza.
Ha preso parte all’allestimento di varie mostre tra cui la Mostra della Rivoluzione Fascista (1932), la Mostra dell’Aeronautica (1934), il Salone della Vittoria alla VI Triennale di Milano del 1936.
La sua fama è legata principalmente all’Olivetti dove, alla fine degli anni Trenta, iniziò a collaborare come pubblicitario e in seguito designer, realizzando la famosa Lettera 22.
Parallelamente lavorò come architetto realizzando numerosi edifici come quello per la ditta Olivetti.
A lui si deve inoltre la sistemazione in stile liberty della sala municipale di Boretto.
Nel 1966 ricevette dal Politecnico di Milano la laurea ad honorem in architettura.





Catia Marcucci - Studio Arlotti
di Gabriele Arlotti
Ufficio stampa Consorzio di Bonifica
dell'Emilia Centrale
tel: 0522.72.18.21
info@studioarlotti.com
www.emiliacentrale.it